La Palude di Onara è ubicata presso la linea delle risorgive di falda acquifera, poco più a sud di Cittadella, in Comune di Tombolo.

L’area di pertinenza occupa circa 120 ettari; la parte di interesse naturalistico, più o meno conservata o trasformata, è oggi drasticamente ridotta a meno di 30 ettari di cui circa metà di proprietà comunale sui quali si sono attuati due progetti di salvaguardia e visitabilità consistenti in ripristini ambientali e costruzione di passerelle di legno, torri di avvistamento e tabelloni didattici lungo i percorsi.

Si tratta in ogni modo di un raro biotopo con ambienti microclimatici freddi generati dalle polle di risorgiva, rifugio di un particolare tipo di flora relitta dai cicli glaciali.

L’ambiente della palude è ricco di storia e di memorie e presenta marginalmente ampi spazi per utilizzi didattici, turistici, ricreativi, inseriti nell’ambiente naturale.

Il Parco della Palude di Onara è stato istituito formalmente con la definizione di  Riserva Naturale Regionale di Interesse Locale” con delibera N.66 del Consiglio Comunale di Tombolo il 23 dicembre 1994.

Con Decreto Ministero dell’Ambiente del 3 aprile 2000, pubblicato nella gazzetta ufficiale n.95 del 22.aprile 2000, la Palude di Onara è stata inserita nell’Elenco dei siti di importanza comunitaria {s.i.c.} e delle zone di protezione speciali {Z.p.s.}, individuati ai sensi delle direttive 92/43/CEE e 79/409/CEE.

 

SCARICA L'AUDIOGUIDA DEL PARCO DALLA SEZIONE "VISITE"!